Cina Classica e Yunnan
Primo giorno: Italia - in volo
B L D
Partenza dall’Italia con volo di linea per la Cina. Pasti e pernottamento a bordo.
Secondo giorno: Pechino
B L D
Arrivo all’aeroporto di Pechino in mattinata. Disbrigo delle formalità di ingresso nel paese e trasferimento in albergo. Pomeriggio libero per relax e visite libere. Pernottamento.
Terzo giorno: Pechino
B L D
Intera giornata dedicata alla visita della capitale cinese. Si inizia con Piazza Tienanmen, letteralmente Porta della Pace Celeste, uno dei più celebri monumenti di Pechino, spesso usato come simbolo nazionale della Cina. Costruita per la prima volta durante la dinastia Ming, nel 1420, e spesso, a torto, ritenuta l'ingresso principale alla Città Proibita. In realtà è la Porta Meridionale il vero ingresso alla Città Proibita: la porta Tienanmen si trova sul lato settentrionale di piazza Tienanmen. Si prosegue quindi con la Città Proibita, che fu il palazzo imperiale delle dinastie Ming e Qing. Per quasi 500 anni, è stata l'abitazione degli imperatori e delle loro famiglie, cosìi come centro cerimoniale e politico del governo cinese. Costruita tra il 1406 e il 1420, il complesso è composto di 980 edifici divisi in 8.707 camere e copre una superficie di 720.000 mq che ne fa il più grande palazzo del mondo. Il complesso del palazzo esemplifica la sontuosa architettura tradizionale cinese ed ha influenzato gli sviluppi culturali e architettonici dell'Asia orientale. Nel 1987 la Città Proibita e stata inserita nell'elenco dei Patrimoni dell'Umanità dell'Unesco, che la riconosce come la più grande collezione di antiche strutture in legno che si sia conservato fino ai giorni nostri. Dal 1925, la Città Proibita è diventata un museo, la cui vasta collezione di opere d'arte e manufatti è stata realizzata grazie alle collezioni imperiali delle dinastie Ming e Qing. Ultima visita della giornata sarà il Tempio del Cielo, un complesso di edifici culturali taoisti che si trova nella parte meridionale di Pechino, nel distretto di Xuanwu. Il tempio era usato per il culto officiato dall'imperatore al "Cielo" (Tian), la divinità principale della religione tradizionale cinese, il quale teneva cerimonie di sacrificio per invocare la tempestività di vento e pioggia e la pace sotto il cielo. Inoltre l’imperatore della Cina era chiamato “figlio del cielo”, governando in questa veste il popolo ed il paese. La costruzione del tempio inizio nel 1420 e venne successivamente visitato da tutti gli imperatori delle dinastie Ming e Qing. Il complesso si estende su di un'area di 2,73 chilometri quadrati e comprende tre gruppi principali di costruzioni: l'Altare circolare, il Tempio del Dio dell’Universo ed il Tempio della preghiera per il buon raccolto. A parte l’Altare del cielo e il Tempio della preghiera per il buon raccolto, i principali del complesso, all’interno della porta ovest si trovano ancora il cortile della musica sacra e le stalle degli animali sacrificali: il primo ospitava i musicisti e nel secondo erano allevati gli animali da sacrificare. Nella costruzione del Tempio del Cielo, gli antichi maestri artigiani hanno dato prova di un’abilità impareggiabile, con enormi risultati ad esempio dal punto di vista dei colori degli edifici. Gli edifici imperiali utilizzano per lo più tegole di maiolica gialla, simbolo del potere imperiale, invece negli edifici del Tempio del Cielo gli artigiani hanno utilizzato tegole del colore del cielo, ossia blu, come colore principale. Nel 1998 il Tempio del Cielo è stato inserito nella Lista del Patrimonio Culturale Mondiale dell'Unesco. Pernottamento in albergo.
Quarto giorno: Pechino
B L D
Proseguimento delle visite della capitale cinese con la Casa del Panda allo Zoo. Proseguimento verso lo Yonghe Gong, meglio conosciuto come Tempio dei Lama, eretto nel 1694 per ordine dell’imperatore Kangxi, come testimonianza della devozione tipica della sua Casa per il Buddhismo tibetano e dell'attenzione che il Celeste Impero nutriva per il Tibet, da poco incorporato nella sua signoria, e per i mongoli, anch'essi seguaci dei lama. La composizione del convento rispecchia il rapporto tra il lamaismo tibetano e mongolo e la cultura cinese: l'architettura è in stile cinese, l’arredamento è misto e le iscrizioni in quattro lingue, ossia cinese, mongolo, tibetano e mancese. Lo Yonghe Gong comprende cinque cortili su cui si affacciano svariati edifici. Il Palazzo delle Diecimila Felicità è la piu grande costruzione del convento e si trova nell’ultimo cortile. Esso custodisce una statua lignea di Maitreya, alta ventisei metri di cui otto sotto terra e intagliata in un unico tronco di sandalo. Lo Yonghe Gong fu per lungo tempo il più grande e influente monastero di Pechino e tuttora è una delle sue principali attrattive turistiche. Oggi è ancora abitato dai monaci. Nel pomeriggio visita del Palazzo d'Estate, o Yiheyuan, che significa Giardino dell'armonia educata. Il palazzo è dominato dalla collina della longevità (alta 60 metri) e dal lago Kunming. Esso si estende su di una superficie di 2,9 chilometri quadrati, dei quali il 75% è rappresentato da acqua. Nei 70.000 metri quadrati in cui è costruito il complesso di edifici si trovano una notevole varieta di palazzi, giardini ed altre strutture architettoniche. E' patrimonio Mondiale dell'Umanità dal 1998. Pernottamento in albergo.
Quinto giorno: La Grande Muraglia Cinese
B L D
Dopo la prima colazione partenza per l'escursione alla Grande Muraglia Cinese, l'unica opera antica costruita dall'uomo visibile dallo spazio. Partenza per Badaling, situata a circa 80 chilometri da Pechino, per la visita del tratto di Grande Muraglia eretto durante la dinastia Ming insieme ad un avamposto militare a dimostrazione della grande importanza strategica della zona. Proseguimento per il sito archeologico posto a circa 50 chilometri da Pechino per la visita alle Tombe della Dinastia Ming, dichiarate Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco nel 2003. Tre sono le tombe visitabili: la Tomba Chang Ling, che è la maggiore, la Tomba Ding Ling, situata nei sotterranei di un palazzo e la Tomba Zhao Ling. Gli scavi nel sito sono stati sospesi nel 1989 anche se sono proseguiti nel tempo studi di ricerca archeologica nella prospettiva di un'eventuale apertura di altre tombe. Pernottamento in albergo.
Sesto giorno: Pechino - Xi'an
B L D
Trasferimento all'aeroporto per il volo per Xi'an. All'arrivo, immediato trasferimento al sito archeologico che custodisce il famoso Esercito di Terracotta. Formato da circa 8000 statue a grandezza naturale di guerrieri vestiti con corazze in pietra e dotati di armi, carri in legno, cavalli, servitori, concubine e oggetti di vita quotidiana. Scoperto per caso nel 1974 da un contadino intento a scavare per la costruzione di un pozzo, il complesso ampio oltre 56000 metri quadrati è in realtà la tomba del primo imperatore cinese Qin Shi Huang (260-201 a.C). In serata sistemazione in albergo e pernottamento.
Settimo giorno: Xi'an - Dali
B L D
Visita al Museo Hanyang, con la sala espositiva concepita in modo che le persone possano vedere i risultati degli scavi archeologici nel grande complesso del mausoleo dell’Imperatore Liu Qi (188 - 141 a.C.) della Dinastia Han, di sua moglie, degli ufficiali, dei membri del clan dinastico e dei cittadini comuni. C’è anche un cimitero per gli schiavi che costruirono il complesso. Il sito degli scavi archeologici copre solo una superficie ristretta, ma l’intero complesso tombale è immenso. Copre un’area totale di circa 10 chilometri quadrati. E’ come una piccola città o un piccolo regno completo di statue in miniatura di animali, servi e soldati collocati in vari luoghi come un regno immaginario in miniatura. Nel pomeriggio trasferimento all'aeroporto per il volo per Dali, via Kunming. Arrivo a Dali in serata, trasferimento in albergo, sistemazione e pernottamento.
Ottavo giorno: Dali - Lijiang
B L D
Ci si addentra tra grandiosi scenari di montagna e dopo aver superato Jinchuai (Km. 112) e Baihanchang (Km. 29) si arriva nella splendida cittadina di Lijiang. Lungo il percorso si sosterà per la visita delle minoranze etniche di Xizhou e Zhoucheng. Arrivo a Lijiang e sistemazione in albergo. Inizio delle visite lungo lo stupendo labirinto di stradine e case di architettura tradizionale Naxi con i tetti, di notte, risplendenti di luci che creano un'assonanza irreale sulle strade lastricate. Escursione al Black Dragon Pond, lo Stagno del Drago Nero e al Monte Nevoso del Drago di Giada. Visita del Museo della cultura Dongba. Pernottamento in albergo.
Nono giorno: Lijiang
B L D
Giornata dedicata alla visita del Villaggio Baisha con i suoi affreschi, i Monasteri Yufeng e Puji e il Villaggio Yuhu. Salita al Monte Leone da dove si avrà una bella panoramica della Lijiang vecchia ai pedi della Catena dell'Himalaya, patria delle etnie Naxi e rinata dopo il violento terremoto del febbraio 1996 (attualmente la città vive un periodo di ammodernamento che mette in pericolo la sua antica cultura). Tempo libero a disposizione. Pernottamento a Lijiang.
Decimo giorno: Lijiang - Kunming
B L D
Trasferimento all'aeroporto per il volo per Kunming. Arrivo dopo circa 1 ora di volo e inizio delle visite della città. Sorta nel 765 come avamposto militare del regno di Nanzhao, oggi Kunming è il capoluogo dello Yunnan e conta oltre 6 milioni di abitanti. Visita al Cancello del Drago che sorge sulle colline occidentali di Kunming, al Tempio d'Oro, in realtà il piu grande tempio di rame di tutta la Cina, eretto nel 1602 durante il regno dell'imperatore Wanli per onorare il dio/eroe taoista Zishi. Proseguimento delle visite con il Mercato dei Fiori ed il Mercato degli Uccelli. Pernottamento in albergo.
Undicesimo giorno: La Foresta Pietrificata
B L D
Intera giornata di escursione alla Foresta Pietrificata. Situata a circa 3 ore di strada da Kunming, questa “foresta di pietra” copre una superficie di 30 mila ettari in questo luogo dove 270 milioni di anni fa c’era il mare. Grazie ai mutamenti geologici che si sono verificati in seguito, il fondo marino divento terra emersa e le pietre sottoposte al lungo assalto delle acque marine vennero alla luce del sole formando cosi la meraviglia di oggi. Numerosissime le rocce di forma bizzarra e particolare tra cui spicca un grande macigno sospeso tra due spuntoni di roccia che sembra dover cadere al primo soffio di vento. In realtà sta così da millenni ed ha un nome simbolico molto bello “Qian Jun Yi Fa”, che in cinese significa “2000 chili appesi ad un capello”. Ancora più interessante è il picco “l’Imbeccata”. I becchi sottili di due uccelli, uno grande e uno piccolo, si congiungono come se l’uccello-madre desse da mangiare al suo figlioletto. Rientro in serata a Kunming e pernottamento.
Dodicesimo giorno: Kunming - Nanchino
B L D
Trasferimento all'aeroporto e volo per Nanchino. All'arrivo trasferimento e sistemazione in albergo. Nel pomeriggio visita della città con il Tempio di Confucio ed il Fiume Qinhuai. Posizionata nel bacino di drenaggio del Fiume Azzurro e nella zona economica del Delta dello stesso, Nanchino è da millenni una delle più importanti città della Cina. E' riconosciuta come una delle Quattro Grandi Antiche Capitali della Cina. La prima versione del Tempio di Confucio fu eretta nel 1034 dalla dinastia Song. L'edificio che invece vediamo oggi risale al 19esimo secolo ed è, da sempre, uno dei maggiori luoghi di studio del confucianesimo. Pernottamento in albergo.
Tredicesimo giorno: Nanchino - Shanghai
B L D

Dopo la prima colazione termine delle visite di Nanchino con il parco ed il lago Xuanwu. Nel primo pomeriggio trasferimento alla stazione e partenza con il treno veloce per Shanghai. Arrivo nel tardo pomeriggio, trasferimento in albergo e pernottamento.

Quattordicesimo giorno: Suzhou
B L D
Intera giornata di escursione a Suzhou, l'antica città culla della cultura Wu. La visita prevede, tra le altre cose, il Giardino dell'Umile Amministratore, la Pagoda della Collina della Tigre ed una fabbrica di seta. Sozhou è iscritta nel Patrimonio dell'Umanità dell'Unesco dal 1997 ed è gemellata con Venezia dal 1980. Sulla via del ritorno a Shanghai, visita a Tongli, antico villaggio costruito sull'acqua ed attraversato da 55 posti. Tre di questi, il Taiping, il Jili ed il Changquin vengono attraversati dagli abitanti in occasioni particolari (matrimoni, nascite, ecc) pregando ed auspicando salute e felicità. Rientro a Shanghai in serata e pernottamento.
Quindicesimo giorno: Shanghai - in volo
B L D
Ultimo giorno in Cina che prevede la visita di Shanghai, la metropoli cinese situata sul fiume Huangpu presso il delta del Chang Jiang. Si inizia con il Giardino Yu, concepito nel 1559 durante la dinastia Ming da Pan Yunduan quale conforto per l'avanzata eta del padre En. Proseguimento con la città vecchia, il Tempio del Buddha di Giada, il Museo di Shanghai ed il Complesso Xiantian. In serata, cena in ristorante e trasferimento all'aeroporto di Pudong per il volo in partenza per l'Italia. Pernottamento a bordo.
Sedicesimo giorno: Italia
B L D
Arrivo in Italia, ritiro dei bagagli e fine dei servizi.
Partenze garantite minimo 2 partecipanti:
Questo itinerario è una traccia e puo essere variato, allungato o accorciato a seconda delle Vostre esigenze.

Le quote di partecipazione sono quindi su richiesta

Per avere il preventivo di costo di questo itinerario o per richiedere la quotazione di un itinerario simile, Vi invitiamo a mandare una mail a booking@orizzontilontani.com


Assicurazione annullamento:

Valore del Viaggio Premio
Fino a Euro 1.000,00
Euro 35,00
Da Euro 1.000,01 ad Euro 1.500,00
Euro 52,50
Da Euro 1.500,01 ad Euro 2.000,00
Euro 70,00
Da Euro 2.000,01 ad Euro 2.500,00
Euro 87,50
Da Euro 2.500,01 ad Euro 3.000,00
Euro 105,00
Da Euro 3.000,01 ad Euro 3.500,00
Euro 122,50
Da Euro 3.500,01 ad Euro 4.000,00
Euro 140,00
Oltre Euro 4.000,01 3,5% su eccedenza
clicca qui per tutti i dettagli
Alberghi previsti o similari

Città
Nome Albergo
Cat.
Pechino
Howard Johnson Paragon
4****
Xi'an
Ramada Plaza Xi'an
4****
Kunming
Kunming Jinjiang
4****
Nanchino
Holiday Inn Nanjing
4****
Shanghai
Holiday Inn Downtown
4****
Nella quotazione saranno compresi:
- Volo intercontinentale dall'Italia;
- Voli interni comprensivi di tasse aeroportuali;
- Trasferimenti aeroporto/albergo e viceversa;
- Tour come da programma in auto/minibus che potrebbe essere effettuato con altre persone italiane (in ogni caso partenze garantite minimo 2 persone);
- Sistemazione in camera doppia negli alberghi indicati o similari con trattamento di pensione completa;
- Accompagnatore-guida parlante italiano per tutte le visite ed escursioni (per lo Yunnan esiste una sola guida parlante italiano, quindo soggetta a disponibilita);
- Ingressi a musei, monumenti e siti archeologici inclusi nel programma;
- Assistenza di nostro personale partner in Cina;
- Documentazione da viaggio.

La quota non comprenderà:
- Il visto di ingresso in Cina;
- Le tasse aeroportuali;
- Bibite, bevande, mance ed extra di carattere personale;
- Quanto non espressamente indicato.