Partenze individuali garantite minimo 4 partecipanti:

Bassa Stagione:
Dal 01 novembre al 19 dicembre 2019;

Media Stagione:
Dal 01 marzo al 30 aprile 2020;

Alta Stagione:
Dal 20 dicembre 2019 al 28 febbraio 2020.
Quote individuali di partecipazione:
Bassa stagione, categoria Deluxe
Euro
2.065,00
Media stagione, categoria Deluxe
Euro
2.155,00
Alta Stagione, categoria Deluxe
Euro
2.190,00
Supplemento base 2 partecipanti
Euro
100,00
Quota gestione pratica
Euro
55,00
Assicurazione
vedi tabella
Alberghi previsti o similari

Città
Nome Albergo
Standard
Chilaw
Anantaya Resort & Spa
5*****
Jaffna
Jetwing Jaffna
5*****
Anudharapura
Forest Rock Garden
5*****
Habarana
Cinnamon Lodge
5*****
Kandy
The Golden Crown
5*****
Nuwara Eliya
Araliya Green City
5*****
Yala
Jetwing Yala
5*****
Negombo
Jetwing Lagoon
5*****
La quota comprende:
- Tour come da programma in auto/minibus con aria condizionata che potrebbe essere effettuato con altre persone italiane (in ogni caso partenze garantite minimo 2 persone);
- Trasferimenti aeroporto/albergo e viceversa;
- Trattamento di pensione completa;
- Spettacolo di danze a Kandy;
- Guida/autista locale parlante italiano;
- Sistemazione in camera doppia con servizi privati negli alberghi indicati o similari;
- Ingressi, ove previsti;
- Documentazione di viaggio;
- Assistenza di nostri corrispondenti locali.

La quota non comprende:
- Volo intercontinentale dall'Italia;
- Il visto di ingresso in Sry Lanka ottenibile on line (USD 35,00);
- I permessi per filmare, ove previsti;
- Le bevande ai pasti;
- Mance ad autisti e guide;
- Extra di carattere personale;
- Quanto non espressamente indicato.

CAMBIO APPLICATO 1 EURO = USD 1,10


Assicurazione annullamento:

Valore del Viaggio Premio
Fino a Euro 1.000,00
Euro 35,00
Da Euro 1.000,01 ad Euro 1.500,00
Euro 52,50
Da Euro 1.500,01 ad Euro 2.000,00
Euro 70,00
Da Euro 2.000,01 ad Euro 2.500,00
Euro 87,50
Da Euro 2.500,01 ad Euro 3.000,00
Euro 105,00
Da Euro 3.000,01 ad Euro 3.500,00
Euro 122,50
Da Euro 3.500,01 ad Euro 4.000,00
Euro 140,00
Oltre Euro 4.000,01 3,5% su eccedenza
clicca qui per tutti i dettagli


Legenda simboli
Albergo Albergo speciale Campo tendato
in Treno in volo Prima colazione
Pranzo Box Lunch Cena


Gran Tour dello Sri Lanka
Primo giorno: Colombo- Chilaw
Km 55
Si
 
 
Si
Arrivo a Colombo in mattinata. Operazioni di frontiera e dopo il ritiro e controllo del bagaglio incontro con il nostro corrispondente locale e partenza verso nord lungo la costa occidentale alla volta di Chilaw. Sistemazione in albergo e tempo libero a disposizione. Nel centro di Chilaw potete visitare la Cattedrale di Nostra Signora del Carmelo e il Tempio di Munneswaram. Pernottamento.
Secondo giorno: Chilaw - Jaffna
Km 295
Si
Si
Si
Si
Mattinata dedicata al trasferimento verso nord sino alla penisola di Jaffna, situata all'estremo nord dell'isola, di fronte alle coste dell'India. La visita del pomeriggio comprenderà le rovine del Forte Olandese a pianta poligonale eretto nel 1680, la Public Library ed il Tempio Nallur Kandaswamy, uno dei complessi religiosi hindu più significativi di tutto il paese. Sistemazione in albergo, cena e pernottamento.
Terzo giorno: Jaffna
Km 60
Si
Si
Si
Si
Saranno i dintorni di Jaffna le mete delle visite odierne. Si inizia con il villaggio di Chunnakam per ammirare le mistoriose rovine del Kadurugoda Vihara, uno dei rari siti buddisti qui presenti. Il successivo villaggio sarà quello di Keerimalai dove troviamo le rovine del Tempio Naguleswaram, uno dei cinque storici templi dedicati a Shiva ed eretti per proteggere l'isola dai disastri naturali. Prima del rientro a Jaffna, nella parte occidentale della penisola, visiteremo Dambakola Patuna, l'antico porto di Jambukola. Pranzo in corso di visite. Cena e pernottamento in albergo.
Quarto giorno: Jaffna - Anuradhapura
Km 180
Si
Si
Si
Si
Lasciamo il nord dell'Isola per dirigerci verso il cuore della stessa, nella parte più antica e storica del paese. Lungo il percorso è prevista la sosta al Parco Nazionale di Wilpattu, recentemente riaperto, il più vasto di tutto lo Sri Lanka. La caratteristica unica del parco è l'esistenza di circa 60 laghi naturali chiamati Willus, bacini idrici o depressioni naturali con sponde di sabbia che si riempiono di acqua piovana e che fungono da sostegno per la vita di numerosi animali tra cui l'elefante, l'orso bradipo, il leopardo ed il bufalo indiano. Qui inoltre nidificano numersi uccelli quali la cicogna dipinta, l'ibis dalla testa nera e l'airone rosso. Presenti anche molti rettili tra cui il coccodrillo rapace, il cobra, il pitone indiano e la tartaruga. Pranzo in corso di visite. In serata arrivo ad Anuradhapura, sistemazione in albergo e pernottamento.
Quinto giorno: Anuradhapura - Aukana - Habarana
Km. 60
Si
Si
Si
Si
Dopo la prima colazione visita di Anuradhapura, la prima antica capitale del paese per oltre 1400 anni. Al culmine della sua gloria la città si estendeva su una superficie di 52 kmq e la popolazione ammontava a diverse decine di migliaia di persone. I suoi magnifici monumenti, sculture e raffinati dipinti sono la testimonianza della vera, originale cultura dello Sri Lanka. I tesori più grandi della città sono i dagoba, luoghi sacri, costruiti in mattoni in forma semisferica. Il più famoso tra loro è il Ruvanveliseya risalente al secondo secolo a.C., il cui diametro raggiunge i 90 metri. Altrettanto importanti sono il Jetawanarama (111 metri di diametro) e il Thuparama in cui è conservata la clavicola di Buddha. Ma è il Sacro Albero Bo la reliquia più famosa da vedere ad Anuradhapura: si narra sia cresciuto da un germoglio di un albero sotto il quale Buddha raggiunse l’illuminazione. Piantato 2250 anni fa è storicamente provato essere l’albero più longevo della Terra. Trasferimento a Aukana, una statua in pietra del quinto secolo ricavata dalla viva roccia e raffigurante l'imponente figura del Buddha in posizione eretta. Certamente è uno degli esempi più affascinanti dell'arte del primo millennio e collocata temporalmente durante il regno di re Dhatusena. In serata trasferimento a Habarana, sistemazione in albergo, cena e pernottamento.
Sesto giorno: Habarana - Sigiryia - Polonnaruwa - Habarana
Km 110
Si
Si
Si
Si
Salita alla famosa fortezza di Sigiriya, uno dei più importanti siti archeologici asiatici, risalente al periodo preistorico. Probabilmente è il luogo più memorabile per i visitatori nello Sri Lanka ed il sito era conosciuto fin dai tempi antichi come un eremo per monaci buddisti. Un complesso monastico circondato da tre fossati, ben pianificato e comprendente templi, vasche, stagni ed il più antico giardino asiatico. Nota anche come fortezza del cielo e Rocca del Leone (per la presenza, all'ingresso, di una grande statua raffigurante il felino) in cima alla rocca sono ben visibili i resti dell'antico Palazzo. Non perdete durante la salita, in un piccolo anfratto, gli splendidi affreschi appena restaurati rappresentanti fanciulle a seno nudo. Pranzo in ristorante. Visita di Polonnaruwa, sito dichiarato dall'Unesco Patrimonio dell'Umanità. Capitale dello Sri Lanka in epoca medioevale, ospita alcune splendide statue ed è ricca di edifici che danno al visitatore la dimensione della grandezza della città al suo massimo splendore. Si inizia con i templi di Lankatilake e Thuparama, poi vedremo Tivanka, luogo di culto che custodisce affreschi meravigliosamente conservati e due stupa (luoghi sacri): il Rankoth Vehera ed il Kirivehera. Essendo stata capitale del regno non può mancare il Palazzo Reale, protetto da alte mura e difeso dal Parakrama Samudra, una serie di laghetti artificiali collegati tra loro da canali. Ci rimane il tempo per ammirare il Gal Vihare, il tempio rupestre costituito da 4 statue del Buddha, il Parakrama Bahu, esempio della maestria degli scultori singalesi nel lavorare la pietra ed il Vata-da-ge. Al termine delle visite rientro a Habarana e pernottamento.
Settimo giorno: Habarana - Dambulla - Kandy
Km 95
Si
Si
Si
Si
Partenza per Dambulla: alta 150 metri con una base di oltre 1,5 chilometri, Dambulla é una roccia a se stante dove, nel primo secolo a.C., é stato eretto il famoso tempio roccioso e dove il re Walagamba di Anuradhapura trascorse qui i suoi 14 anni di esilio. Al suo rientro al trono eresse lo splendido tempio rupestre dove, nella prima grotta, si trova una statua di Buddha lunga 14 metri completamente scavata nella roccia. Gli affreschi presenti sulla volta sono datati tra il 15esimo ed il 18esimo secolo. La seconda grotta, più spettacolare ed estesa, custodisce oltre 150 statue raffiguranti l'immagine di Buddha a grandezza d'uomo. Il soffitto è affrescato con scene che illustrano la sua vita ed avvenimenti storici del popolo singalese. Nel pomeriggio arrivo a Kandy, la roccaforte dei sovrani singalesi durante le dominazioni dei portoghesi, olandesi ed inglesi, arresasi a questi ultimi nel 1815 in seguito ad un accordo tra le parti. Questa cittadina ha un valore particolare ed è considerata il luogo più sacro dei buddisti per il Dalada Maligawa, il tempio che custodisce la sacra reliquia del dente di Buddha. Prima di cena si assisterà ad uno spettacolo di danze srilankesi. Pernottamento.
Ottavo giorno: Kandy - Peradeniya - Nuwara Eliya
Km 90
Si
Si
Si
Si
Mattinata dedicata alla visita del Giardino Botanico Reale di Peradeniya. Il Giardino Botanico Reale, appena fuori città sulla strada che porta a Colombo, sorge a circa 500 metri d'altitudine e copre una superficie di oltre 600.000 metri quadrati ospitando una grande varietà di piante e rampicanti. L'attrazione più bella del giardino è senza dubbio la Casa delle Orchidee, con oltre 300 specie ed un boschetto di noce moscata. Al termine della visita trasferimento a Nuwara Eliya: fondata nel 1846 dall'esploratore britannico Samuel Baker, e chiamata la Piccola Inghilterra grazie al suo clima umido che permette la coltivazione del the. E’ uno dei luoghi piu freschi dell’isola e le temperature assomigliano a quelle di una tipica giornata primaverile inglese. Il Victoria Park, nel cuore della citta, e un luogo incantevole per una passeggiata o per il bird watching in quanto ospita numerose specie di uccelli rari. L'architettura di tutta la citta richiama il tipico stile britannico dovuto alla dominazione inglese con edifici assomiglianti ai cottages inglesi. Nuwara Elyia e anche un luogo di villeggiatura per gli srilankesi che qui si rifugiano per sfuggire al caldo ed all'umidita. E' prevista la sosta per ammirare le bellissime Cascate di Ramboda e ad una fabbrica di Thè. Sistemazione in albergo e pernottamento.
Nono giorno: Nuwara Elyia - Ella - Yala
Km 160
Si
Si
Si
Si
Lasciamo Nuwara Elyia e le sue dolci e verdi colline con un breve trasferimento alla stazione ferroviaria di Pattipola. Da qui un treno panoramico ci condurrà alla volta di Ella per ammirare le splendide Cascate Ravana, alte oltre 325 metri. Qui potrete visitare anche la Grotta di Ravana, uno dei sovrani leggendari dello Sri Lanka, vissuto in epoca preistorica. Di seguito raggiungiamo il Parco Nazionale di Yala dove vivono oltre 215 specie di uccelli. Il parco ha un ruolo fondamentale per la tutela dell'elefante e qui abbiamo anche la maggiore densità di popolazione di leopardi del mondo. Sistemazione in albergo e pernottamento.
Decimo giorno: Yala - Galle - Negombo
Km 310
Si
Si
Si
Si
Molto presto al mattino è prevista un'escursione all'interno del Parco Nazionale di Yala per poter ammirare il risveglio degli animali. Il percorso odierno si sviluppa interamente lungo la costa meridionale ed occidentale dell'isola. Dopo aver lasciato il Parco alle spalle ci dirigiamo verso ovest alla volta di Galle che è indubbiamente il migliore esempio di città fortificata costruita dai dominatori europei in tutta l'Asia. Visita della città con le sue imponenti mura, la Cattedrale di Santa Maria fondata dai Padri Gesuiti ed il Galle International Stadium, il più famoso stadio di cricket, devastato insieme a gran parte della città dallo tsunami del 2004. Al termine delle visite trasferimento a Negombo, sistemazione in albergo e pernottamento.
Undicesimo giorno: Colombo - Italia
in città
 
Si
 
 
In tempo utile trasferimento all'aeroporto per il volo di rientro in Italia. Fine dei servizi.
Possibilita' di estendere il viaggio con un soggiorno mare.

Avvertenze
Nei templi buddisti ed hindu e obbligatorio togliere le scarpe, non sono consentiti pantaloni corti ed abiti succinti e le Signore devono avere le spalle coperte. Nelle fotografie non bisogna mai dare le spalle ad edifici sacri e/o immagini e statue del Buddha.
Gallery